Nazione di residenza del conducente
CL
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio auto in Antofagasta

    Considerata tra le più ricche e suggestive province del Cile, la Regione di Antofagasta vanta panorami spettacolari che si estendono dalle pianure costiere ai massicci della Cordigliera, fino a toccare il deserto di Atacama e il salmastro lago Miscanti.

    Cosa vedere ad Antofagasta, la grande città mineraria

    Antofagasta Capitale della Regione omonima, Antofagasta è situata a circa 1100 chilometri da Santiago del Cile e si protende verso le assolate sponde dell'Oceano Pacifico. Per conoscere questa città nota per la sua incessante attività mineraria e per i suoi incredibili scorci paesaggistici, basta atterrare all'Aeroporto di Antofagasta.

    Appena arrivati in città, non si potrà che restare senza fiato ammirando un paesaggio arido e secco, completamente privo di vegetazione. Qui, dove quotidianamente si estraggono "argento, oro, litio, carbonato di calcio, iodio e quarzo", la vita scorre placida e tranquilla, potendo contare anche su un clima piacevole in ogni periodo dell'anno.

    Benché il potenziale turistico di Antofagasta sia ancora in divenire, la città offre già tantissimi spunti di visita. Tra i primi luoghi da visitare, spicca "Piazza Colòn". Particolarmente ben tenuta, la piazza è ricca di giardini e fontane, con alte palme e graziosi localini in cui sorseggiare le bevande tipiche del luogo.

    Fiore all'occhiello di Plaza Colon è la "Torre del Reloj", un orologio ispirato al "Big Ben londinese". Poco distante dalla piazza, è possibile visitare la "Cattedrale di Antofagasta" che, sebbene di modeste dimensioni, vanta interi curati, sormontati da un soffitto ad archi e da bianche colonne con i capitelli.

    I veri simboli di Antofagasta, però, sono quelli che si trovano appena fuori città. Se meraviglioso appare l'arco di roccia naturale plasmato dal mare e conosciuto come "La Portada", emozionante e suggestiva la "Mano de Dios", lascia senza fiato perché appare quasi fuori contesto, simboleggiando una mano che sbuca dal deserto.

    Prima di volare verso Calama El Loa, imperdibile è una sosta all'"European Southern Observatory Paranal". Situato sul "Cerro Paranal", uno dei massicci della "Cordigliera della Costa", l'osservatorio astronomico è il più grande al mondo, potendo ospitare telescopi immensi, ognuno del diametro di circa 8,2 metri.

    Tra miniere e deserti: ecco Calama El Loa

    deserto di Atacama Atterrando all'aeroporto di Calama El Loa si può visitare la città omonima, situata a 2.260 metri sul livello del mare, nel cuore del "Deserto di Atacama". Questa città è famosa per la sua "Mina de Chuquicamata", la miniera a cielo aperto più grande al mondo.

    Grazie ai tour guidati, è possibile visitare l'antico villaggio dei minatori e ammirare dall'alto la miniera in tutta la sua estensione. Il simbolo indiscusso di "Calama El Loa", però, è proprio il deserto che racchiude la città.

    Benché sia tra i luoghi più aridi e inospitali del Pianeta, il deserto vanta ampie zone fiorite, gli spettacolari "Geyser di El Tatio" e le "Terme di Puritana". Imperdibile una sosta a San Pedro Atacama, dominata dall'immenso "Vulcano Licancabur", alto circa 6000 metri e, soprattutto, al "Museo Archeologico Gustavo Le Paige", custode di mummie e reperti archeol

    Hai bisogno di aiuto?