Nazione di residenza del conducente
FR
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio auto aeroporto Brive Vallée de la Dordogne - Prenota ora

    noleggio auto aeroporto Brive – Vallée de la DordogneL’aeroporto di Brive – Vallée de la Dordogne è un recentissimo aeroporto inaugurato ufficialmente il 9 luglio 2010. Trovandosi all’incrocio di diverse regioni come il Limousin e Midi-Pyrénées, al confine con i dipartimenti della Corrèze, del Lot e a prossimità della Dordogne, la sua posizione è ideale per un traffico aereo internazionale e anche verso Paris-Orly.

    L’obiettivo è di raggiungere 250 000 passeggieri annui nel 2019. L’aeroporto possiede un immenso parcheggio all’aperto con accesso diretto al terminale.

    La città più vicina da visitare una volta atterrati è Brive la Gaillarde e la migliore soluzione per non perdere niente del fascino di questo meraviglioso pezzo di Francia è noleggiare un’auto direttamente all’aeroporto. 

    Cosa scoprire a Brive la Gaillarde 

    noleggio auto aeroporto Brive la GaillardeIl carattere degli abitanti di Brive si può definire "gagliardo", in effetti, la regione del Limosino è famosa per il suo forte legame con il Rugby, il suo carattere epicureo, amante della buona cucina e Brive la Gaillarde è anche famosa per essere la prima città francese occupata durante la seconda guerra mondiale a liberarsi con i soli propri mezzi nell’agosto 194: da non perdere, a questo proposito, il Museo della Resistenza e della Deportazione.

    Questo gioiello medievale di 50 000 abitanti risplende di autenticità. Il Museo Labenche illustra la storia preistorica, gallo-romana e medievale della città.

    Si può salire sul "Château d’eau" castello del XIX secolo (sede dell’ufficio del Turismo) dal quale si può ammirare il mercato e la parte bassa di Brive.

    Per gli amanti dello shopping, non manca niente, deliziose boutique, tesori culinari come l’anatra e il tartufo nero.

    Anche Sant’Antonio di Padova ha soggiornato a Brive nel 1226, dove pregava nelle silenziose grotte naturali, oggi luogo di pellegrinaggio e come lui, v’innamorerete di Brive la Gaillarde.

    Hai bisogno di aiuto?