Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      06/06/2014 - 

    San Firmino, la festa delle feste spagnole

    Noleggio auto Pamplona - Festa di San FirminoTra poco inizia l’estate e con essa le feste più popolari della tradizione spagnola. Tra le più famose, la Festa di San Fermino a Pamplona. Lo scrittore Ernest Hemingway fu il più illustre personaggio a scrivere della festa nella sua celebre opera intitolata “Fiesta”.

    È possibile raggiungere la capitale di Navarra atterrando all’aeroporto di Pamplona. A chi, invece, sceglie di atterrare all’aeroporto di Bilbao, Tinoleggio offre la possibilità di noleggiare un’auto per arrivare a Pamplona comodamente (in meno di 2 ore di viaggio) e vivere una delle migliori e più intense feste spagnole (e non solo).

    Le giornate di festa a San Fermín iniziano il 6 luglio e fino al 14 luglio la città si colora di rosso e bianco. Tutti, infatti, si vestono con maglietta e pantaloni bianchi e portano un fazzoletto rosso legato al collo.

    L'inizio dei festeggiamenti è dato dal "chupinazo", un razzo che viene lanciato dal balcone del Comune il 6 luglio a mezzogiorno. Da questo momento tutte le strade di Pamplona diventano una festa, dove la gioia e il divertimento riempiono ogni angolo della città.

    Alle 8 dal mattino del giorno successivo, si aprono le porte del “Corral de Santo Domingo” per dare inizio all’“encierro”. I tori si lanciano in corsa per 850 metri fino a raggiungere la “plaza de toros” - rincorrendo le persone più temerarie - in poco meno di 3 minuti.

    Pur essendo una gara estremamente pericolosa (i partecipanti, infatti, possono arrivare finanche a perdere la vita), ogni anno sono sempre di più turisti i turisti che si recano a Pamplona per vivere un’esperienza intensa e inimitabile.

    Questi “Encierros” si ripetono ogni giorno alle 8:00 dal mattino dal 7 luglio fino al 14 luglio. Cinque minuti prima del’inizio, i partecipanti pregano San Fermin, il patrono, con canti attraverso i quali supplicano che l’”encierro” si concluda nel migliore dei modi.

    Ma la Festa di San Fermin non è solo “Encierros”: durante questi giorni, infatti, sono innumerevoli le attività che si tengono in città. I più piccoli, ad esempio, possono dedicarsi ad appositi giochi al mattino, assistere a sfilate di giganti e personaggi dalle “grandi teste” oppure divertirsi grazie agli spettacoli di strada che si tengono pressoché ovunque lungo la città vecchia.

    Non c'è nemmeno un istante per tirare il fiato: festival, concerti, spettacoli di danza, spettacoli pirotecnici e “corridas de toros”.

    Il divertimento è per tutte le età e per tutti gusti: non avete scuse, dunque, prima o poi bisogna visitare Pamplona durante i festeggiamenti di San Fermin.

    II 14 luglio a mezzanotte, i pamplonesi e i turisti si riuniscono con candele accese nella piazza dove hanno dato inizio alla festa per salutare i Sanfermines cantando la celebre “Pobre de mi” (“Povero di me”).

    Organizza il tuo viaggio per tempo, visita Pamplona e goditi le sue splendide feste. Tinoleggio, San Fermín, Pamplona e i pamplonesi vi attendono!

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?