Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio Auto a Viterbo – Scegli il Risparmio

    Noleggio auto Viterbo Viterbo è una città dalle antiche origini, ricca di storia e folklore. Conosciuta soprattutto come la città deiPapi, per il gran numero di pontefici che hanno risieduto in questa città, conserva un vasto centro storico medioevale di grande fascino.

    Cosa vedere a Viterbo?

    Viterbo Dopo essere atterrati all'Aeroporto di Roma Fiumicino e aver qui ritirato l’auto a noleggio precedentemente prenotata grazie al servizio offerto da TiNoleggio, ci si può subito recare a Viterbo per scoprirne le bellezze.

    Il primo luogo da visitare è senza dubbio il Duomo di San Lorenzo, il luogo di culto più importante presente in città. L'edificio da un punto di vista architettonico è in stile romanico ed è stato costruito nel XII secolo sui resti di una piccola chiesa sempre dedicata alla stessa figura della cristianità.

    Sempre parlando di luoghi di natura religiosa, va citato ovviamente il Palazzo dei Papi, un altro dei simboli della città laziale. La sua costruzione risale all'inizio della seconda metà del 1200 e per lungo tempo è stato uno dei simboli del potere papale. Tra le chiese più antiche della città spicca sicuramente quella di SantaMaria Nuova, costruita prima del 1100.

    Altri luoghi da vedere a Viterbo e dintorni

    Palazzo dei Papi Viterbo Come si sarà compreso, Viterbo è una città davvero ricca di luoghi di culto e tra i tanti se ne possono senza dubbio citare altri, come ad esempio la Chiesa di Santa Rosa: questo luogo di culto è intitolata alla patrona della città ed è da qui che ogni 3 settembre iniziano i festeggiamenti che ricordano appunto la patrona della città.

    L'ultima chiesa da vedere a Viterbo è quella di San Silvestro, che ha una importanza sia storica che letteraria, visto che qui, nel 1271, venne ucciso Enrico di Cornovaglia, evento che è stato narrato anche da Dante nella sua opera immortale, ovvero la Divina Commedia.

    Viterbo ha molto da offrire anche da un punto di vista museale: basti pensare ad esempio al Museo Civico, che si trova in quello che una volta era un convento e la cui apertura al pubblico risale all'inizio della seconda metà del 1900, precisamente al 1955. Qui si può scoprire molto sulla storia di Viterbo e dei suoi dintorni.

    E a proposito delle realtà che si trovano nelle vicinanze della città laziale, oltre alla nota Bolsena, che è una delle mete preferita dai turisti che si trovano a visitare non solo Viterbo, ma anche Roma, si può sicuramente citare Capodimonte, che si caratterizza per la presenza di diversi luoghi di interesse, come ad esempio Rocca Farnese, luogo che in passato venne usato per imprigionare coloro che erano considerati eretici.

    Hai bisogno di aiuto?