Nazione di residenza del conducente
US
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      10/10/2018 - 

    Un weekend nel New Jersey sulle tracce di Bruce Springsteen

    Copertina dell'album "Born in the U.S.A."Il New Jersey è uno dei più affascinanti Stati americani, non solo per le sue straordinarie attrazioni, ma anche per il fatto di aver dato i natali al celebre cantante Bruce Springsteen. Se siete fans del “Boss”, vi suggeriamo un meraviglioso itinerario nel territorio del New Jersey volto a ripercorrere le sue orme, visitando caratteristiche zone dove è nato e cresciuto il suo genio artistico o che ha citato nelle sue splendide canzoni.

    New Jersey, sulle tracce del ‘Boss’ Bruce Springsteen

    Asbury ParkIl New Jersey è conosciuto in tutto il mondo anche per essere la patria di Bruce Springsteen, un cantautore capace di ammaliare milioni di appassionati con canzoni che hanno fatto la storia della musica. Volendo ripercorre la storia del cantante americano, una prima imperdibile tappa è rappresentata da Asbury Park

    Si può raggiungere ritirando un'auto a noleggio all’Aeroporto Trenton – Mercer, precedentemente noleggiata su TiNoleggio. In questo modo, si potrà raggiungere con facilità tutte le mete di interesse partendo, per l’appunto, da Asbury Park.

    Si tratta della città dove Bruce ha vissuto gran parte della propria vita. Tra l’altro nel suo primo album, il Boss ha citato la cittadina nella relativa copertina. Asbury Park è anche celebre per la sua boardwalk che attraversa diversi edifici molto cari al cantante e di cui lui stesso ne ha decantato l’importanza in alcuni suoi brani.

    Uno dei luoghi ‘magici’ del Boss, frequentati soprattutto nella seconda metà degli anni Settanta, sono la Convention Hall e il Paramount Theatre: si tratta di due strutture vicine che hanno un significato ben preciso per i suoi fans, dato che il Paramount è stato usato per registrare il cd live Darkness On The Edge Town; mentre alla Convention Hall il Boss, nel 1999, ebbe modo di effettuare le prove prima del suo leggendario tour mondiale.

    Wonder Bar: il cappellino di "Born in the USA"

    FreeholdContinuando il tour sulle tracce di Springsteen, sempre ad Asbury Park è consigliabile raggiungere il Wonder Bar. Si tratta di un locale che è stato molto frequentato dal cantante americano, tanto che nella copertina di uno dei pezzi di maggiore successo, Born in the USA, il cappellino di colore rosso che il Boss aveva nella tasca dei jeans era del proprietario di questo locale.

    Magari da lui sarà possibile conoscere anche qualche curioso aneddoto su Bruce Springsteen. Prima di lasciare Asbury Park e dirigersi a Freehold, città natale del cantante, è impossibile non visitare l’Asbury Pubblic Library nella quale è presente una intera sezione dedicata al Boss, con articoli di riviste che lo riguardano, spariti e quant’altro.

    Una volta giunti a Freehold è doveroso passare per Randolph Street, il quartiere dove ha vissuto e giocato da giovanissimo Springsteen, muovendo i primi passi verso il successo musicale. Spostandosi verso l’Institute Street, si può apprezzare un edificio di colore celeste che il Boss ha utilizzato come copertina di un altro singolo di grandissimo successo: My Hometown.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?