TiNoleggio / notizie / Su Nuraxi Barumini: tracce della storia Sarda

Su Nuraxi Barumini: tracce della storia Sarda

Luogo di ritiro
RITIRO
Luogo di riconsegna
DA
07/10/2022
10:00
A
09/10/2022
10:00
Inserisci la tua età e nazionalità
Tinoleggio.it collabora con le società più affidabili, ovunque nel mondo.
Partner logo
16/09/2016 - 

Su Nuraxi Barumini: tracce della storia Sarda

Su Nuraxi BaruminiLa civiltà nuragica fu un'antichissima popolazione stanziale in Sardegna durante l'età del Bronzo, che ha lasciato tracce della sua storia, visibili soprattutto con i bellissimi e suggestivi nuraghi, presenti in tutta l'isola.

I nuraghi sono delle tipiche costruzioni in pietra, quasi sempre a forma di tronco conica, costruiti presumibilmente tra il 1.800 a.C. e il 1.100 a.C. Caratterizzano l’intero territorio Sardo, che ne conta circa settemila. Presso il comune di Barumini potrete visitare l’area archeologica Su Nuraxi, una delle più importanti testimonianze di questo glorioso passato.

Il sito archeologico di Su Nuraxi Barumini

Piccola Torre Su NuraxiLa zona archeologica di Su Nuraxi si trova precisamente nella provincia del Medio Campidano, nelle campagne di Barumini. Si tratta di un nuraghe complesso, cioè formato da un insieme di 4 torri da cui deriva un unico corpo di fabbrica, probabilmente sede delle milizie o del capo villaggio.

Intorno a esso, infatti, c'è ancora un agglomerato di capanne che probabilmente avevano una copertura conica fatta di fogliame, paglia e altre piante. Le stesse capanne erette con pietre a secco erano, in origine, composte da un solo ambiente, al quale nei secoli successivi se ne aggiunsero altri, ampliando le singole residenze.

Per raggiungere il sito archeologico di Su Nuraxi, a Barumini, potete prenotare un'auto a noleggio su TiNoleggio, da ritirare comodamente all'Aeroporto di Cagliari Elmas una volta atterrati, così da avere la più grande libertà di movimento per questa meravigliosa isola.

La storia dei Nuraghi e di Su Nuraxi Barumini

Sito archeologico a BaruminiL’antichissima civiltà nuragica ha lasciato poche notizie della sua storia, tuttavia, è ben visibile in Sardegna. La loro maestria è visibile nella costruzione dei nuraghi complessi e in quelli singoli, realizzati con soluzioni ingegnose per evitare i crolli delle volte e anche dei muri.

Quello di Su Nuraxi a Barumini, nella fattispecie, si sviluppa su 3 livelli che raggiungono un'altezza di quasi 19 m e sono collegati da gradini formati direttamente nello spessore dei muri in pietra, per conferire comunque stabilità a tutta la struttura. Lo stesso nuraghe aveva anche un cortile interno ed è presumibile che gli ambienti esterni fossero dedicati al controllo e alla difesa militare. Il fatto che avesse la funzione difensiva e di fortezza lo prova anche l'unica entrata al nuraghe di Barumini, che si trova a ben 7 metri di altezza.

Si accedeva, dunque, attraverso una scala che veniva resa disponibile all'occorrenza. Il sito fu scoperto soltanto negli anni '50 dall'archeologo Giovanni Lilliu, che ha saputo anche spiegarne la funzione attraverso il ritrovamento di utensili della vita quotidiana e mediante i suoi studi su centinaia di nuraghi presenti in tutta la Sardegna.

Il villaggio nuragico di Su Nuraxi a Barumini ha una doppia cinta muraria e quella più esterna pare risalga all'età del ferro, tra il IX e l' VIII secolo a.C. Il fascino di questo sito archeologico è soprattutto quello di poter camminare tra i vicoli del villaggio vecchio di migliaia di anni e ammirare da qualsiasi punto il nuraghe complesso.

Avvicinandosi il visitatore può comprendere come questa imponente costruzione apparisse del tutto inespugnabile ai nemici, che non avrebbero mai potuto accedervi anche per le mura decisamente spesse che caratterizzano questi monumenti, che sono entrati di diritto nel patrimonio dell'UNESCO.

Grazie per esserti iscritto!
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato sui nostri consigli di viaggio
Contattandoci acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Leggi la nostra informativa privacy.