TiNoleggio / notizie / Natura e Avventura: l'itinerario nel Parco dell'Etna

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:reloadOKKOright
times
nearbyairplanetrainboat
close
alertAttenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      06/10/2016 - 

    Natura e Avventura: l'itinerario nel Parco dell'Etna

    Parco Dell'Etna in SiciliaLa Sicilia è una delle Regioni d’Italia che merita senza dubbio di essere visitata, per via dei suoi angoli, belli e misteriosi, che la caratterizzano. Storia, tradizione, natura si intrecciano e permettono a chi la visita di godere di scenari unici e di emozioni forti. Tra le mete più belle ed interessanti della Sicilia, risalta anche il Parco dell’Etna, istituito nel 1987 con lo scopo di conservare e proteggere l’ambiente che circonda il meraviglioso vulcano.

    Per visitare il Parco e svolgere delle emozionanti escursioni al suo interno, si consiglia di atterrare all'Aeroporto di Catania-Fontanarossa. Una volta atterrati, è possibile ritirare un'auto a noleggio, dopo averla prenotata comodamente con TiNoleggio, che offre la possibilità di scegliere il veicolo adatto alle proprie esigenze. L’auto noleggiata vi consentirà di raggiungere comodamente il parco.

    Parco dell'Etna: un'oasi tutta da scoprire

    EtnaIl Parco dell'Etna è un'area naturale protetta, un vero paradiso per trascorrere una giornata immersi nella natura e respirare aria sana. Lungo i sentieri del parco potrete imbattervi tra i numerosi animali che lo popolano, come istrici, lepri, conigli, ricci, ghiri, ma anche serpenti e pipistrelli. 

    I più fortunati hanno avuto il piacere di imbattersi anche nella famosissima volpe rossa dell'Etna, un animale dal colore scintillante che richiama appunto i colori del vulcano. A dare riparo agli animali, c’è una vasta e intensa vegetazione, che colora di verde i 59.000 ettari alle pendici dell’Etna, il più alto vulcano attivo d’Europa.

    Percorrendo i vari sentieri, attraverso i quali addentrarsi in questa fantastica oasi, potrete visitare anche le tre bellissime grotte. La Grotta del gelo, così chiamata per la presenza del ghiaccio perenne, ha origine in seguito all’eruzione dell’Etna del 1614 e si è generata in seguito al raffreddamento di una colata lavica.

    La grotta è così chiamata perché al suo interno presenta del ghiaccio perenne, per via della temperatura bassissima che, persino nella stagione estiva, è fissa sui -6° C. La seconda grotta che potrete ammirare è la Grotta dei tre livelli, che vanta il primato di essere la più grande del Parco e una delle più grandi grotte d’Europa. Questa grotta è ancora oggetti di studi da parte degli speleologi.

    Di grande interesse anche La Valle Del Bove, un’ampia conca la cui genesi è collegata al collasso de centri eruttivi del Trifoglietto I e del Trifoglietto II. Questa zona desertica, ricoperta da colate laviche vi stupirà per la sua straordinaria bellezza.

    Visitare questo parco è bello in tutte le stagioni: in inverno è bello vedere il paesaggio innevato, in autunno potrete sentire l'odore delle castagne, di cui gli alberi sono ricchi, e del muschio; in primavera potrete ammirare i vari colori, mentre in estate la visita al parco è sicuramente utile per allontanarsi dal caos e dal caldo della città.

    Grazie per esserti iscritto!