Nazione di residenza del conducente
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      15/07/2019 - 

    3 giorni a Sarajevo: ecco cosa vedere

    Piazza Sarajevo Tra le realtà di maggior fascino dell'Europa Continentale spicca sicuramente Sarajevo, oggi capitale della Bosnia Erzegovina, che per moltissimo tempo è stata nota come la "Gerusalemme d'Europa" per la presenza di diverse fedi religiose e etnie che nei secoli hanno convissuto alternando periodi di pace ad altri di guerre, come quella che a inizio anni '90 del secolo scorso ha portato alla dissoluzione della Jugoslavia. Sarajevo ha tanto da offrire sotto diversi punti di vista, e in 3 giorni si può davvero assaporare la sua essenza.

    Cosa vedere nel corso di un viaggio a Sarajevo?

    Cattedrale Sarajevo Dopo essere atterrati all'Aeroporto di Sarajevo e aver qui provveduto a ritirare un’auto a noleggio prenotata su TiNoleggio prima della partenza, si può subito iniziare la scoperta di una realtà davvero affascinante.

    La prima tappa potrebbe essere il Quartiere Turco, che pur non essendo molto esteso, è uno dei punti di maggior fascino di tutta la città tanto da essere considerato quasi una città all'interno dei Sarajevo stessa. Da vedere è anche il Mercato di Sarajevo, rientrato nella storia recente d'Europa per uno dei più tragici atti di guerra avvenuti durante le ostilità degli anni '90: oggi è tornato a essere un luogo dove poter ammirare la quotidianità cittadina.

    Sarajevo è città a maggioranza musulmana, ma si trovano anche luoghi di culto di religione diverse, come ad esempio la Cattedrale Ortodossa e una antichissima sinagoga. Da vedere è anche la Moscheadell'Imperatore, edificata nel corso del 1500 ed oggi è la più importante di tutta la Bosnia.

    Infine, tra i luoghi dove la storia del '900 è cambiata per sempre, vi è il Ponte Latino: qui Francesco Ferdinando d'Asburgo fu ucciso da un indipendentista e questo fu il "casus belli" della Grande Guerra.

    I luoghi che a Sarajevo ricordano la guerra civile degli anni '90

    Sarajevo In 3 giorni a Sarajevo si ha la possibilità di scoprire tanti simboli della guerra di inizio anni '90 del secolo scorso.

    Basti ad esempio pensare alle "Rose": questi non sono fiori, ma veri e propri crateri causati dalle granate, che sono stati dipinti di rosso e che ancora oggi si trovano in giro per la città ad imperitura memoria della tragedia della guerra civile.

    Assolutamente da vedere sono il Tunnel della Salvezza e il vicino Museo della Guerra. Il primo è il tunnel che all'epoca della guerra era l'unico punto di contatto tra Sarajevo ed il mondo: oggi di quegli 800 metri ne sono percorribili solo 20, che però bastano a far comprendere l'angoscia e la tragedia di quel periodo.

    Il Museo della Guerra racconta come venne costruito il tunnel e molto dell'assedio della città. per comprendere il quale bisogna percorrere il cosiddetto Viale dei Cecchini, quella zona da cui i serbi sparavano sulla popolazione inerme nel corso dell'assedio degli anni '90 del secolo scorso.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?