Nazione di residenza del conducente
MA
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio Auto a Grand Casablanca – Prezzi Low Cost

    Noleggio auto in Grand Casablanca La regione di Grand Casablanca era una delle entità amministrative in cui era diviso il Marocco fino al 2015, anno della soppressione di questa entità amministrativa. La città più importante di questa zona è ovviamente Casablanca.

    Cosa vedere a Casablanca?

    Moschea Casablanca Una volta atterrati all'Aeroporto Mohamed V di Casablanca e aver ritirato l’auto a noleggio prenotata in precedenza grazie al servizio offerto da TiNoleggio, si può subito pensare di cominciare a visitare una delle città del Marocco più interessanti ed affascinanti e che ha raggiunto lo status di città turisticamente importante soltanto da pochi anni.

    Forse non tutti sanno che Casablanca fino a pochi anni fa era considerata semplicemente la capitale economica del Marocco e che solo recentemente è stata riscoperta come meta turisticamente di primo livello, tanto che il turismo sta diventando una delle voci più importanti per quanto riguarda l'economia della città.

    Il primo luogo da visitare in questa città non può che essere quello che è considerato il suo luogo di culto più importante e suo vero e proprio fiore all'occhiello da un punto di vista architettonico. Il riferimento è ovviamente alla Moschea di Hassan II, che è famosa non solo in Marocco, ma in tutto il mondo per un minareto che arriva a toccare i 200 metri di altezza.

    Questo luogo di culto è uno dei simboli dello sviluppo economico del Marocco, visto e considerato che la sua costruzione è iniziata nei primi anni '80 del ventesimo secolo, per terminare nel 1993: è quindi un edificio decisamente recente.

    Questa moschea è tra le più conosciute e visitate di tutto il continente africano, ma ovviamente non è l'unico luogo da prendere in considerazione nel corso di un viaggio alla scoperta di Casablanca.

    La seconda tappa del proprio viaggio potrebbe infatti essere proprio il centro cittadino, che tutti coloro che abitano a Casablanca chiamano con l'espressione "Vecchia Medina". Ed effettivamente questa parte della città si caratterizza per la presenza di vie tutt'altro che larghe e vicoli ad ogni angolo.

    Usando una terminologia europea si potrebbe dire che è la "città vecchia" di Casablanca e questo lo si percepisce anche dal fatto che qui si trovano ancora le vecchie mura costruite nel XVI secolo.

    Altri luoghi da visitare a Casablanca

    Casablanca Arrivati all'Aeroporto Mohamed V di Casablanca, la scoperta della città potrebbe iniziare anche dalla zona nota con il nome di Boulevard Mohammed V.

    Qui il turista più attento si renderà subito conto della presenza di edifici che dal punto di vista prettamente architettonico ricordano l'epoca in cui il Marocco era una colonia francese.

    I palazzi che risalgono a questo periodo si alternano però con quelli che rappresentano l'architettura moresca e che per certi versi ricordano l'Art Déco.

    Dal punto di vista museale Casablanca non ha molto da offrire, ma vi è un museo che merita senza dubbio di essere citato e che è emblema della tolleranza religiosa che caratterizza il Marocco attuale: il riferimento è al Museo Ebraico, che racconta molto della presenza ebrea nella storia non soltanto di Casablanca, ma in generale di tutto il Marocco.

    Infine, sempre come simbolo della tolleranza religiosa, va citata la Chiesa di Notre Dame, simbolo della religione cattolica in una realtà a stragrande maggioranza musulmana.

    Hai bisogno di aiuto?