Nazione di residenza del conducente
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio Auto Aeroporto Charleroi - Bruxelles

    L'aeroporto di Charleroi-Bruxelles Sud è uno dei principali scali aeroportuali per chi sceglie di andare in vacanza in Belgio, con destinazione finale la capitale Bruxelles.

    In una delle ultime rilevazioni compiute sul numero dei passeggeri in partenza, arrivo o transito presso lo scalo belga, il dato complessivo è pari a oltre 6,5 milioni di passeggeri. Numeri che testimoniano quale importanza strategica l'aeroporto di Charleroi-Bruxelles Sud abbia per i turisti che organizzano un viaggio in Belgio.

    Lo scalo aeroportuale di Charleroi è collegato con gli aeroporti italiani di Milano-Bergamo, Pisa, Roma Ciampino, Brindisi, Pescara, Ancona, Bologna, Verona, Venezia-Treviso e Palermo. L'anno di costruzione dell'aeroporto Charleroi-Bruxelles Sud risale al 1991, ma quasi 20 anni dopo è stata costruita invece l'attuale aerostazione.

    Una volta atterrati, recatevi presso gli uffici di autonoleggio dell'aeroporto Charleroi-Bruxelles Sud e ritirate l'auto a noleggio in precedenza prenotata su TiNoleggio.

    Noleggio auto all'aeroporto di Bruxelles Charleroi

    Bruxelles: luoghi d'interesse

    Completate le pratiche del noleggio auto all'aeroporto di Bruxelles, avete l'opportunità di raggiungere il centro della città in poco meno di un'ora.

    Sono diversi i luoghi d'interesse che si possono visitare nella città belga. Il principale punto d'interesse, riconosciuto come tale anche a livello internazionale, è la Grand Place di Bruxelles, definita da numerosi addetti ai lavori come una delle piazze più belle del mondo.

    Non c'è un momento particolare per la visita, anche se la piazza regala il meglio di sé al mattino (in occasione del mercato dei fiori) e al pomeriggio tardi, quando le luci gialle che illuminano gli edifici qui intorno riescono a creare un'atmosfera da brividi. Una volta giunti presso Grand Place di Bruxelles, a catturare l'attenzione è la statua di San Michele che si erge sopra l'Hotel de la Ville. Tutto intorno alla piazza ci sono, invece, le case delle corporazioni. Tra queste la principale è la Casa deicommercianti.

    Grazie al noleggio auto a Bruxelles Aeroporto potrete raggiungere uno dei monumenti più particolari e, al tempo stesso, visitati dai turisti è l'Atomium, collocato all'interno del Parco Heysel. La sua storia ha forti legami con l'Esposizione Internazionale del 1958, anno in cui l'Atomium venne realizzato proprio per l’occasione. All'interno della sfera più alta è stato ricavato un ristorante, da cui si può godere di una vista panoramica sulla città spettacolare durante le giornate di sole.

    Tornando al centro di Bruxelles, non lontano dalla Grand Place, si estende il quadrilatero Ilot Sacrè (letteralmente Isola Sacra), noto per le sue caratteristiche viuzze, oltre che per la variegata offerta di bar, ristoranti e negozi di souvenir. Non è un caso che sia affollato dai turisti a ogni ora del giorno.

    Durante la passeggiata all'interno della Isola Sacre, da non perdere le Saint-Hubert Galleries, una famosa galleria di negozi la cui costruzione risale addirittura a due secoli fa (metà dell'Ottocento).

    Oltre alla Grand Place, il secondo simbolo di Bruxelles è il Manneken Pis: la statua ritrae un bambino mentre fa la pipì. I residenti di Bruxelles sono molto affezionati a questa opera perché la leggenda narra che il piccolo ha salvato Bruxelles dalla guerra. Stando alla narrazione, il bambino con la sua pipì avrebbe spento la miccia di una bomba destinata a esplodere nel centro della città, salvando così la vita a migliaia di abitanti.

    Grand Place
    Manneken Pis

    Bruxelles: arte e cultura

    Il polo culturale più importante non soltanto di Bruxelles ma dell'intera nazione belga è il Museo di BelleArti, con oltre 1.000 dipinti in esposizione nelle due sedi del centro. I visitatori del museo dimostrano di avere una predilezione particolare per le opere dei pittori fiamminghi, tra cui si annoverano Jacques-Louis David, Delacroix, Van Gogh, Gauguin e De Chirico. Spazio anche all'arte contemporanea, con l'esposizione di alcuni dei quadri più interessanti proposti realizzati dai maestri belgi Permeke e Wouters, appartenenti alla corrente espressionista.

    Il Museo di Belle Arti di Bruxelles ospita al suo interno anche altri musei, il più importante dei quali è il Museo Magritte. L'edificio è dedicato appunto al celebre pittore surrealista e ospita circa 200 opere. Il percorso espositivo del Museo Magritte all'interno del polo delle Belle Arti di Bruxelles ha inizio a partire dal terzo piano. Tra le opere più rappresentative si segnalano le Domaine d’Arnheim e l’Empire des lumieres.

    Usufruendo dell’autonoleggioall’aeroporto di Bruxelles potrete visitare on altro centro artistico da non perdere, ovvero il Museo del Fumetto. Non tutti lo sanno, ma il Belgio ha dato i natali a personaggi leggendari come Tintin (nel 2019 ha compiuto 90 anni), i Puffi e Lucky Luke.

    Quando si fa riferimento al Museo del Fumetto di Bruxelles, in realtà si parla di due musei distinti: la Casadel Fumetto e il Centro Belga del Fumetto. Nello specifico, quest'ultimo si trova all'interno dei magazzini realizzati in stile Liberty.

    Royal Museums of Fine Arts of Belgium
    Hai bisogno di aiuto?