Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      07/07/2016 - 

    Una vacanza a Porto Torres: ecco perché conviene

    Porto TorresTra le località da visitare in Sardegna, merita certamente una menzione Porto Torres, zona di particolare bellezza, che permette ai suoi turisti di stare a contatto con la natura e di fare un "salto indietro" nel tempo.

    Per raggiungere Porto Torres si possono utilizzare i numerosi voli aerei che arrivano al vicino Aeroporto di Alghero Fertilia e poi proseguire il proprio tragitto, ritirando un’auto a noleggio, prenotata con TiNoleggio prima di partire.

    Porto Torres e le sue antiche origini

    La Costa di Porto TorresLe origini di Porto Torres, situata nella piana che si specchia nel golfo dell’Asinara, sono molto antiche e risalgono addirittura alla preistoria, come testimoniano i villaggi e i nuraghi che sono stati ritrovati nella zona.

    Successivamente, intorno al 46 a.C. venne fondata una colonia romana, nota come "Turris Lybisonis", che alcuni collegano a Cesare e altri ad Ottaviano. Già in epoca romana, la località era un porto commerciale molto attivo ed era anche collegato da una arteria viaria alle altre colonie romane, tra cui Karalis, l’attuale Cagliari.

    Inoltre, a Ostia è stato rinvenuto un mosaico indicante la "statio", che era all’epoca una rappresentanza dei "Navicularii Turritani" che controllavano i trasporti via mare dalla Sardegna ed in particolare proprio dalla colonia di "Turris Lybisonis".

    Porto Torres, nel periodo dell’Alto Medioevo venne attaccata più volte dai Vandali e dai Saraceni e questo contribuì all’indebolimento del porto e della città, per noi rinascere all’epoca dei "Giudicati", divenendo un centro ancora più importante per il commercio marittimo, collegato sia con Pisa che con Genova.

    L’importante storia di questa località comporta la presenza nei suoi confini di tantissimi monumenti. Porto Torres vanta la presenza di monumenti nuragici, come il Nuraghe Nieddu, il Minciaredda e il Nuraghe Margone. Un complesso archeologico molto importante è quello delle Terme Centrali, denominate "Palazzo di Re Barbaro", che secondo la tradizione popolare sono legate al nome dell’imperatore Diocleziano, che qui aveva stabilito una delle sue residenze.

    Nelle immediate vicinanze della zona archeologica, si trova anche un museo, "l’Antiquarium Turritano", all’interno del quale si possono vedere i reperti che sono stati recuperati durante gli scavi, come i mosaici, le ceramiche e le statue in marmo. A Porto Torres esistono anche le "Terme Maetzke", altro monumento che merita una visita. Il nome di queste terme è da ricondurre all’archeologo che, negli anni dal 1958 al 1961, condusse le operazioni di scavo.

    Molto importanti anche la Chiesa di San Gavinoa mare, di epoca romanica e dedicata ad uno dei martiri turritani e il Ponte Romano. Durante una vacanza a Porto Torres potrete ammirare le due torri, la Torre Abbacurrente e la Torre Aragonese, collocata al centro del porto, che ha avuto in passato anche le funzioni di faro. Entrambe sono di epoca aragonese; quella del porto, in particolare, venne edificata nel corso del XIV secolo, con pianta ottagonale e altezza di 14 metri.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?