TiNoleggio / notizie / Scopriamo l'ultimo villaggio della Bretagna: Le ConquetNoleggio Auto | Noleggio Furgoni

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:reloadOKKOright
times
nearbyairplanetrainboat
close
alertAttenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      01/10/2016 - 

    Scopriamo l'ultimo villaggio della Bretagna: Le Conquet

    Le ConquetLe Conquet è un villaggio pittoresco che si trova sull'estremo lembo di terra bretone, di fronte all'Oceano Atlantico. L'atmosfera rilassata e il paesaggio antico invitano a trascorrere una vacanza tra i vicoli in cui il tempo sempre essersi fermato.

    Le bellezze di Le Conquet

    Faro di Le ConquetLa Bretagna è nota per essere una delle regioni più suggestive e Le Conquet è un esempio di quanto sia bello il paesaggio dove "la terra finisce", come disse lo stesso Giulio Cesare. Infatti, essa si trova nella parte più a ovest della Francia, di fronte all'Oceano, dove il mare divide dalla terra ferma le isole rocciose e dove le imbarcazioni entrano ed escono dal porto in un panorama marino unico.

    Le Conquet è un centro di chiara origine medievale, segnata anche dal popolo romano, che, come provano i numerosi edifici risalenti al '500 e al '600, l’occuparono più volte. Una volta atterrati presso l'Aeroporto di Brest in Bretagna, potrete ritirare un’auto a noleggio, dopo averla prenotata su TiNoleggio.

    La sensazione che si avverte, passeggiando per le strade di Le Conquet, è quella di un paese tranquillo, con i suoi palazzi e il faro che si staglia sulla penisola di Kermorvan. Questo non è visitabile, ma è un vero monumento eretto dagli abitanti come un omaggio al mare, che regala un panorama è spettacolare.

    Non lontano dal faro ci sono i resti dell'abbazia di Saint-Mathieu, ormai abbandonata e senza soffitto, andato perso tra attacchi e incendi. Qui era conservato il cranio dell'apostolo Matteo e ancora oggi c'è il giardino dei monaci benedettini, che rimasero presso l'abbazia fino alla Guerra dei Cent'anni.

    Da sempre a Le Conquet l'attività primaria è la pesca e le case in pietra a ridosso del porto conservano la forma tipica di quella dei pescatori di un tempo. Al pian terreno si trova il deposito dove conservano anche le imbarcazioni, mentre al primo piano, dove si accede ancora oggi con una scala, c'è l'abitazione vera e propria.

    I palazzi e il mare del villaggio di Le Conquet

    Castello di Le ConquetLe Conquet vanta numerosi palazzi antichi, tra cui la Maison des Seigneurs del XV secolo, che oggi è anche una rinomata struttura ricettiva. La leggenda narra che da questo palazzo partisse un passaggio sotterraneo verso la penisola di Kermorgan, ma nessuno lo ha mai ritrovato.

    Nei pressi del fiume che si congiunge e si confonde con l'oceano, c'è la Maiason des Anglais, che pare sia una delle poche case rimaste in piedi dopo il saccheggio da parte dei bretoni nel '500.

    Per recarsi alla più bella spiaggia di Le Conquet, bisogna attraversare una passerella che porta a la Plage des Blancs Sablons. La spiaggia presenta una sabbia bianchissima, accarezzata da onde lunghe e acque tra il verde e l'azzurro. Qui si praticano diversi sport velici per la brezza che interessa la costa ed è il luogo di villeggiatura più affollato d'estate.

    Da visitare, infine, il Forte di Kermorvan sull'isola omonima, raggiungibile attraverso una lingua di terra che scompare con l'alta marea.

    Grazie per esserti iscritto!