Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      16/04/2018 - 

    Reggia di Caserta, meta ideale per il ponte del 1° maggio

    Reggia di CasertaLa Reggia di Caserta e il suo parco, patrimonio dell'Unesco dal 1997, è la gita perfetta per il ponte del 1° maggio perché unisce in sé sia il fascino di una delle opere architettoniche più belle del Paese, sia la tranquillità e il silenzio che solo un’area verde così estesa può trasmettere al visitatore.

    Per raggiungere la Reggia di Caserta è possibile atterrare all’Aeroporto di Napoli Capodichino, che si trova a poca distanza, dove è possibile ritirare un’auto a noleggio, prenotata online con TiNoleggio.

    Perché visitare il Palazzo Reale

    Palazzo Reale CasertaLa residenza reale fu progettata da Vanvitelli su commissione del Re Carlo di Borbone, che scelse Caserta per il meraviglioso panorama paesaggistico che era possibile osservare dal Palazzo.

    Sin dagli albori, il progetto è stato ispirato a un’idea di grande maestosità ed oggi infatti rappresenta la residenza reale più grande al Mondo.

    Per gli amanti dell'arte, la reggia rappresenta l’ultimo importante baluardo dell’arte Barocca in Italia. Con le sue 1200 stanze e una superficie di circa 47.000 mq, il palazzo si sviluppa su una pianta rettangolare composta da due fabbricati che s’incrociano generando quattro magnifici cortili interni.

    Il Palazzo si apre con un magnifico scalone d’onore che conduce ai posti più belli da visitare: "la Cappella Palatina, l’appartamento storico, il teatro di corte e la Quadreria".

    La reggia è circondata da un meraviglioso spazio verde che si estende per oltre 3 km. Imperdibili sono "il Giardino all’italiana" e "il Giardino all’inglese".

    Il parco raccoglie piante esotiche di tutto il mondo, inclusi anche alcuni particolari esemplari provenienti dall'Oriente.

    Il parco merita di essere visitato anche per le affascinanti fontane che si trovano lungo tutto il suo percorso. Le più belle sono: la "Fontana Margherita", la "Fontana dei Tre Delfini", la "Fontana di Eolo", la "Fontana di Cerere", la "Fontana di Venere e Adone" e infine la "Fontana di Diana e Atteone".

    Le specialità gastronomiche di Caserta

    mozzarella di bufalaLa città è molto nota non solo per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche ma anche per la sua consolidata e nota tradizione culinaria.

    Caserta accoglie il viaggiatore ad ogni angolo di strada con caratteristiche osterie e piccoli ristoranti che offrono delle vere e proprie prelibatezze.

    Nei locali l’atmosfera è cordiale ed accogliente e il cibo è buono dappertutto e con porzioni molto generose.

    Il pasto inizia spesso con un antipasto a base dei prodotti tipici del territorio come i salumi casertani, i latticini campani (ricotta di fuscella e mozzarella di bufala) e i formaggi stagionati.

    I primi piatti sono prevalentemente preparati a base di carne o di formaggio come gli gnocchi "alla sorrentina" e le tagliatelle "al ragù di cinghiale" o "di maialino nero casertano".

    Tra i secondi sono tipici i piatti preparati con capretti e maialini al forno o salsicce alla brace con contorni vari, come funghi e patate al forno.

    Non possono poi mancare a conclusione del pasto i dolci tipici della Campania tra cui la pastiera napoletana, le classiche sfogliatelle e il babà.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?