TiNoleggio / notizie / La tomba di Dante Alighieri a Ravenna

La tomba di Dante Alighieri a Ravenna

Luogo di ritiro
RITIRO
Luogo di riconsegna
DA
05/10/2022
10:00
A
07/10/2022
10:00
Inserisci la tua età e nazionalità
Tinoleggio.it collabora con le società più affidabili, ovunque nel mondo.
Partner logo
25/02/2016 - 

La tomba di Dante Alighieri a Ravenna

Dante AlighieriL'aeroporto G. Marconi di Bologna è un ottimo scalo per visitare la Romagna ed in particolare la città di Ravenna. Città di mare ma anche di storia e d'arte, dista circa 90 km dall'aeroporto ed è facilmente raggiungibile noleggiando un'auto, precedentemente prenotata tramite TiNoleggio: un'ora di autostrada e siete a destinazione!

La città di Dante Alighieri

RavennaTra numerose opere d'arte, chiese e monumenti, di grande vanto per la città è sicuramente la tomba di Dante Alighieri.

Il Sommo poeta visse infatti a Ravenna durante l'esilio negli ultimi anni della sua vita ma nemmeno qui, dopo la morte, riuscì a trovar pace: dal giorno successivo i funerali, le spoglie del poeta vennero continuamente spostate da un luogo all'altro e durante la Seconda guerra mondiale vennero prelevate e nascoste in un tumulo ricoperto da vegetazione (oggi indicato con una lapide) per evitare il loro bombardamento. Solo in seguito vennero riposte nella loro attuale sistemazione e la città, fiera del loro possesso, organizza ogni anno mostre, convegni e fiere in onore del poeta.

La tomba di Dante e la Zona dantesca

Tomba di Dante Alighieri, RavennaIl monumento funebre, ad ingresso libero, sorge in pieno centro storico accanto alla Basilica di San Francesco. Eretta nella seconda metà del '700 sopra l'originaria tomba quattrocentesca, presenta una pianta quadrata sormontata da una piccola cupola. Lo stile è quello di un tempietto neoclassico e la facciata semplice si adatta perfettamente alle sue forme. Separato dalla strada da pochi stretti gradini, è sovrastato dallo stemma dell'arcivescovo Gonzaga e dalla scritta latina ''Dantis Poetae sepulcrum'', ovvero ''sepolcro del poeta Dante''.

 La tomba vera e propria che potrete visitare si trova però all'interno e consiste in un piccolo sarcofago romano sovrastato da marmi e stucchi; proprio al di sopra, vi è un bassorilievo quattrocentesco di Pietro Lombardo che raffigura Dante di fronte ad un leggio e con un fare pensieroso.

Di fronte a tutto ciò, una ghirlanda in bronzo vi bloccherà la strada: si tratta di un omaggio dei reduci della Prima guerra mondiale, donato nel 1921. Ogni anno, il 14 settembre, per l'anniversario della morte del poeta, la città di Firenze (ancora speranzosa di ricevere indietro le ossa) dona olio d'oliva toscano alla città di Ravenna per alimentare una lampada votiva del '700 appesa al soffitto del tempietto.

 Sulla destra del monumento si può accedere al Quadrarco di Braccioforte attiguo al Convento, luogo dove si tennero i funerali del poeta e dove fu in origine sepolto. Tutt'intorno è oggi Zona dantesca, ove è obbligatorio rispettare il silenzio.

Grazie per esserti iscritto!
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato sui nostri consigli di viaggio
Contattandoci acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Leggi la nostra informativa privacy.