Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      05/05/2016 - 

    La mole Antonelliana: un viaggio nel cinema italiano

    TorinoLa Mole Antonelliana è il monumento più rappresentativo della città di Torino, la sua cupola si erge fra le case e da qualche anno è anche un punto di riferimento per gli amanti del cinema.

    Infatti, è la sede del Museo Nazionale del Cinema, unico nel suo genere e il primo al mondo che raccoglie riviste, manifesti, pellicole, apparecchi e tanti altri cimeli che hanno caratterizzato l'interna storia della settima arte.

    Per visitare il capoluogo piemontese è possibile atterrare all'aeroporto di Torino Caselle e da lì ritirare un’auto a noleggio, facilmente prenotata grazie a TiNoleggio, ed arrivare in meno di venti minuti in città.

    La nascita della Mole e del Museo

    Mole AntonellianaL'opera architettonica, tra le più importanti di Torino, è stata ideata dall'architetto Alessandro Antonelli nel 1860 e inizialmente era stata progettata come sinagoga. In seguito, venne acquistata dal comune con lo scopo di farne un monumento dell'unità nazionale e fu prolungata la sua altezza fino a raggiungere i 167,5 metri.

    Al suo interno, data la sua enorme imponenza, è possibile ammirare l'intera città, attraverso un tempietto che si raggiunge con un ascensore interno, completamente trasparente. Una vera e propria attrazione turistica che in un minuto attraversa quello che oggi è il Museo del Cinema.

    Il museo è stato istituito intorno al 2000, grazie alla fondazione Maria Adriana Prolo, la storica che dal 1941 ha iniziato a raccogliere tutti gli elementi principali dei film e a metterli a disposizione per una diffusione culturale.

    Il museo è stato realizzato con la consulenza dello scenografo svizzero François Confino, che su 5 piani ha realizzato una struttura suggestiva, in una cornice già di suo spettacolare, che porta il visitatore a diventare un attore e uno spettatore del mondo fantastico del cinema.

    Alla scoperta del cinema italiano

    Foto storica di Federico FelliniAll'interno del Museo ci sono una serie di collezioni che mostrano gli oggetti principali utilizzati in alcuni prestigiosi film. Foto, pellicole, libri e riviste, documenti d’archivio, manifesti, bozzetti, ma anche costumi, locandine, apparecchiature cinematografiche e vari pezzi di scenografie sono raccolti in questa struttura e esposti per varie aeree.

    Inoltre, si possono ammirare zone dedicate a vari generi cinematografici come il cinema muto, l’animazione, il cinema dell’assurdo, l’horror, il western, la fantascienza, il musical, i melodrammi, il 3D e il fantastico.

    Di grande interesse è anche la Galleria dei Manifesti che non solo mostra la storia del cinema, ma permette anche di compiere un'evoluzione nel mondo della grafica e della pubblicità. Gli spettatori, poi, possono assistere alla proiezione di vecchi film, ma anche ad eventi e convegni su tematiche. I più piccoli invece possono divertirsi in apposite aree didattiche, dove sono allestiti laboratori.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?