TiNoleggio / notizie / Emilia Romagna: ecco i piatti tipici da assaporare

Emilia Romagna: ecco i piatti tipici da assaporare

Luogo di ritiro
RITIRO
Luogo di riconsegna
DA
27/11/2022
10:00
A
29/11/2022
10:00
Inserisci la tua età e nazionalità
Tinoleggio.it collabora con le società più affidabili, ovunque nel mondo.
Partner logo
18/05/2016 - 

Emilia Romagna: ecco i piatti tipici da assaporare

Piadina RomagnolaLa cucina tipicadell'Emilia Romagna offre una ricca varietà di pietanze famose in tutto il mondo, impreziosite dagli ingredienti prodotti in loco e dalla passione antica, sapientemente tramandata.

Se si sta organizzando un itinerario di viaggio in questa meravigliosa regione, oltre a visitare le sue numerose città, ricche di attrattive turistiche, è bene inserire un tour enogastronomico per scoprire i sapori autoctoni e per non lasciarsi sfuggire le prelibatezze e i piatti gourmand della tradizione.

Per compiere questo tour e concedersi l’occasione di assaggiare queste delizie, fra sagre, mercatini, fiere, escursioni e visite guidate, si consiglia di noleggiare un’auto con TiNoleggio e ritirarla presso l’Aeroporto Marconi di Bologna.

Le ricette rustiche tradizionali emiliano-romagnole

Tagliatelle al Ragù BologneseDal pane al dolce, la tradizione culinaria dell'Emilia Romagna è in grado di stupire e soddisfare appieno i palati più esigenti. Fra i piatti più apprezzati ritroviamo una specialità gastronomica di origine contadina, l'erbazzone emiliano: una torta salata a base di erbette, parmigiano reggiano e pancetta.

Immancabile, nella lista dei piatti più antichi da assaporare, la rinomata piada romagnola, una varietà di pane realizzata con ottimo strutto, alta o bassa in base alla zona di produzione, da consumare farcita con salumi, formaggi, carni e verdure del territorio.

Altrettanto gustosi, i crostini con patè di bruscandolo, realizzato con i germogli del luppolo selvatico, le donzelline alle acciughe, simili allo gnocco fritto (anch'esso tipico della regione), farcite con acciughe salate e le preparazioni a base di polenta.

Dai primi piatti ai dolci tipici: ecco cosa assaggiare

Tortellini RomagnoliLa scelta fra i primi piatti della tradizione emiliana e romagnola è molto ampia. Di sicuro, vale la pena assaggiare i cappellacci di zucca, tipici ferraresi, da gustare con ragù di carne o in burro e salvia; i passatelli in brodo, i pisarei con fagioli (un piatto antichissimo piacentino).

E ancora, sono assolutamente da gustare i cappelletti, sia nella versione reggiana che nella versione romagnola, le classiche tagliatelle, condite col ragù alla bolognese e le lasagne con farina di castagne. Questa specialità gastronomica, tipica di Porretta Terme, unisce il meglio della tradizione emiliana alla cucina tipica toscana.

Fra i secondi di carne più apprezzati ritroviamo preparazioni a base di carne ovina, di coniglio e di selvaggina, come l'agnello con piselli alla romagnola, il coniglio in porchetta, della zona del Cesenatico e il fagiano alla mazzolara.

Anche le ricette marinare meritano di essere assaporate, specie se si tratta de "il fritto come una volta" romagnolo, le triglie vestite al prosciutto di Parma e il brodetto di pesce alla romagnola.

Dulcis in fundo! In base alla stagione è possibile assaggiare diverse prelibatezze della tradizione dolciaria, come la ciambella romagnola, la crema fritta con pinoli, le raviole ripiene con marmellata e castagne e infine il pampepato.

Grazie per esserti iscritto!
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato sui nostri consigli di viaggio
Contattandoci acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Leggi la nostra informativa privacy.