TiNoleggio / notizie / Ecco le 7 meraviglie della Valle della Morte

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:reloadOKKOright
times
nearbyairplanetrainboat
close
alertAttenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      08/10/2016 - 

    Ecco le 7 meraviglie della Valle della Morte

    BadwaterLa Valle della Morte è uno dei luoghi più strani e affascinanti del mondo ed è tra le mete più ambite per osservare da vicino la natura e la sua bellezza in tutte le sue più bizzarre e affascinanti manifestazioni.

    La Valle della Morte (Death Valley National Park) è un Parco Nazionale degli Stati Uniti, situato nello Stato della California e in piccola parte nel Nevada. È famosa per la presenza, al centro della valle, del punto più basso del Nord America.

    Ricca di incisioni rupestri, miniere abbandonate, bacini di sale, fossili, suggestive città fantasma e tantissime altre attrazioni interessanti sotto il profilo paesaggistico, storico, geologico e culturale. Vi portiamo alla scoperta di questa straordinaria realtà, indicandovi le 7 attrazioni principali.

    Dante's View, Furnace Creek, Zabriskie Point e Titus Canyon

    Zabriskie PointPer visitare la Valle della Morte, si può accedere tramite uno dei tanti ingressi dislocati nei dintorni di Los Angeles o nei dintorni di Las Vegas.  La Valle della Morte non è servita da alcun mezzo pubblico, quindi è necessario noleggiare un’auto online con il servizio di TiNoleggio, per poi ritirarla presso l’Aeroporto Internazionale Mc Carran di Las Vegas.

    Il nome stesso di questa estesa area, caratterizzata da vaste distese di deserto, da canyon e montagne formatesi in seguito a una fervida attività vulcanica, lascia intendere che si tratta di un panorama "infernale". Questo è, infatti, un luogo dove fa molto caldo (si superano anche i 45° C) e va quindi visitata in alcune indicate condizioni climatiche.

    Una delle sette meraviglie da visitare nel corso di una gita in questa zona, è certamente la Dante’s View, la Vista di Dante, una terrazza belvedere posta a 1.669 metri, che offre una straordinaria vista di tutta la distesa bianchissima che caratterizza il bacino meridionale della Valle della Morte.

    La straordinarietà di questo posto è data dal fatto che questo belvedere sembra sospeso tra cielo e terra, tanto da ricordare, emblematicamente, il Purgatorio dantesco. La Dante’s View fa parte delle Black Mountain, nelle cui immediate vicinanze sorge la Furnace Creek.

    Il Torrente della Fornace rappresenta oggi una delle poche sorgente perenni di tutta la valle. Raggiungere quest’oasi vi permette di visitare il supermercato di oggetti naturalistici, che dà l’opportunità di acquistare ciò che non si può raccogliere, come fossili, minerali e vari oggetti ricordo.

    Inoltre, è imperdibile una visita al Furnace Creek Museum, che permette di conoscere la storia dei primi nativi americani ed altre nozioni legate alla storia del luogo o alla flora e fauna. Zabriskie Point è uno dei luoghi che affascina maggiormente i turisti.

    Il nome ricorda il celebre film di Michelangelo Antonioni (famosissima la scena dell’esplosione finale sotto le note di un pezzo dei Pink Floyd) che effettivamente qui effettuò alcune riprese del suo lungometraggio. Nella località di Zabriskie Point sembra di trovarsi presso un paesaggio lunare. Tale effetto è dato dalla totale aridità della terra, formata dal borace delle montagne, che si depositava nel fondo del lago presente in tempi antichi, e dalla successiva lava prodotta dall’azione vulcanica.

    Un’altra fonte d’acqua si trova nella località conosciuta come Titus Canyon. È una sorta di solco gigantesco lungo la valle a nord ed è considerato d'importanza storica e archeologica per i ritrovamenti di carcasse di animali preistorici. Inoltre, qui è stato trovato il cranio gigante del Brontotherium, che si trova al Museo di Furnace Creek.

    Tantissime le incisioni rupestri che sono state rinvenute nel Titus Canyon, tutte incise sui massi rocciosi. Molte sono ancora in fase di studio e, dalle prime generiche analisi, gli esperti hanno potuto constatare che appartengono a epoche diverse.

    Le altre attrazioni: Sand Dunes, Bad water e Rhyolite

    RhyoliteIl luogo desertico per eccellenza della Valle della Morte è rappresentato dalle Dune di Sabbia, dove per l'appunto, la sabbia si estende per chilometri e dove hanno trovano dimora alcuni animali, come il coyote e il serpente, soprattutto la specie denominata crotalo, che costruisce la sua tana sotto i ciuffi di una pianta tipica desertica.

    Nonostante i turisti qui siano numerosi non vedrete orme, perché vengono puntualmente cancellate dal vento costante. Le Sand Dunes colpiscono per il rumore particolare che crea la sabbia al calpestio dei passi. Gli ultimi due luoghi che vi segnaliamo della Valle della Morte sono tra i più suggestivi di questa fantastica zona.

    Merita senza dubbio una visita il Bad water, il punto più basso di tutti gli Stati Uniti, che si trova a -86 m sotto il livello del mare. Il paesaggio è lunare e spettacolare. Nei confini di questa zona, si trova un piccolo bacino d'acqua salata, che sembra quasi del tutto estinto, ma che è ancora habitat di alghe e batteri.

    Infine, la Death Valley conserva numerose ghost town, delle quali, però, solo pochi resti sembrano sopravvivere alle intemperie del tempo. Una di queste è la Rhyolite, città fantasma che venne abbandonata agli inizi del '900, quando la febbre dell'oro scemò e le risorse minerarie cessarono di essere sfruttate. Visitandola, vi sembrerà di trovarvi su un set di un film western, spettrale e misterioso. Non a caso, infatti, molti registi l’hanno scelta come luogo per le riprese.

    Grazie per esserti iscritto!