TiNoleggio / notizie / Car Sharing o Noleggio Auto?

Car Sharing o Noleggio Auto?

Luogo di ritiro
RITIRO
Luogo di riconsegna
DA
02/12/2022
10:00
A
04/12/2022
10:00
Inserisci la tua età e nazionalità
Tinoleggio.it collabora con le società più affidabili, ovunque nel mondo.
Partner logo
23/12/2014 - 

Car Sharing o Noleggio Auto?

car sharing vs noleggio autoDopo l’enorme successo riscosso all’estero, il “fenomeno” del Car Sharing spopola anche in Italia. I dati al riguardo sono molto eloquenti: su 750 mila iscritti nel mondo, ben 110 mila sono italiani. La cifra appare ancor più incredibile se si considera che da noi il servizio è attivo da poco più di un anno, limitatamente ad alcune città.

Ma di cosa si tratta? Ebbene, questa soluzione promossa da alcuni comuni consente, a residenti e non, di avere a disposizione un numero definito di automobili, a ridotto o nullo impatto ambientale, che potrà essere usato a seconda delle esigenze dell’utente.

Poiché il Car Sharing nasce fondamentalmente come alternativa alle tradizionali forme di spostamento door-to-door, l’autonoleggio in primis, vediamo in breve quali sono le analogie e le differenze per capire meglio questo nuovo fenomeno.

Si sa, circolare nelle nostre città in auto è un vero incubo, complici gli scarsi e costosi parcheggi, i mezzi pubblici tutt’altro che puntuali senza dimenticare le tanto odiate strisce blu. Tutto ciò con il Car Sharing diventa un lontano ricordo, visto che si andrà a pagare solo il tempo necessario allo spostamento, senza contare la possibilità di utilizzare le corsie riservate ai mezzi pubblici saltando così le code e una volta giunti a destinazione si potrà parcheggiare ovunque (divieti a parte!), evitando di pagare se si sceglierà di sostare nei parcheggi con le strisce blu.

È arrivata, dunque, la fine dell’era dell’auto noleggio? Assolutamente no. In linea di massima il Car Sharing risulta particolarmente utile se si devono percorrere brevi tragitti a differenza dell’autonoleggio, conveniente soprattutto per tragitti più lunghi dove viene applicata una tariffa fissa e l’utente dovrà aggiungere le spese del solo carburante: siamo di fronte, quindi, ad una diversificazione di convenienza. Le tariffe del Car Sharing, inoltre, possono essere molto diverse, sia a seconda della città che della società che lo gestisce.

Tuttavia, un problema il Car Sharing ce l’ha: una scarsa e disomogenea distribuzione geografica. Sono ancora scarse, infatti, le politiche che promuovano questo tipo di iniziativa, oltre ad adeguate misure che permettano una fruibilità del servizio quando c’è. Basti pensare, ad esempio, a Napoli dove le automobili disponibili ci sono, ma il modello che viene utilizzato è privo di finestrini rendendolo inadatto per essere utilizzato in qualunque periodo della stagione.

Grazie per esserti iscritto!
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato sui nostri consigli di viaggio
Contattandoci acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Leggi la nostra informativa privacy.