Nazione di residenza del conducente
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      19/07/2019 - 

    Alla scoperta delle 7 meraviglie del mondo: la bella Petra

    Petra Petra, sito archeologico situato in pieno deserto nella zona sud della Giordania, è una delle sette meraviglie del mondo e meta ogni anno di moltissimi turisti che vi si recano per visitare il suo parco archeologico.

    Fondata circa nel 300 a.C., in passato Petra fu capitale del Regno nabateo e oggi sono visibili tracce della sua storia come templi scavati all’interno di pareti di roccia arenaria di colore rosa e tombe di grande pregio.

    Petra e le sue meraviglie

    Tomba dell'Obelisco I visitatori che giungono a Petra hanno la possibilità di passeggiare all’interno di un sito archeologico, il più grande della Giordania, e immergersi nella storia della città, ammirando le bellezze dei monumenti ma anche del materiale con il quale sono stati realizzati, l’arenaria rosa, che ha dato anche l’appellativo di "Città rosa" a Petra.

    Una delle strutture di maggiore pregio è Al-Khazneh, un tempio che raggiunge una altezza totale di 45 metri ed è caratterizzato da una facciata che presenta delle decorazioni in stile greco. Un altro monumento degno di nota è la casa del Djinn, risalente al I secolo d.C. e che veniva usata per dei riti di consacrazione alle divinità dell’acqua e della fertilità, elementi preziosi nelle zone desertiche.

    Nell’antichità lo sfruttamento delle scarse risorse idriche veniva effettuato attraverso dei canali che i nabatei avevano scavato nella roccia arenaria, visibili ancora oggi. Particolarmente interessante è la Tomba dell’obelisco, più volte rimaneggiata nel passare dei secoli, che serviva per commemorare i defunti. Il nome è dovuto alla presenza di 4 obelischi costruiti sulla sommità.

    Dalla Strada delle Facciate alla Porta Traiana

    Anfiteatro Petra Nelle vicinanze del tempio Al-Khazneh si trova quella che viene comunemente indicata come la strada delle facciate nella quale si trovano circa 40 tombe con l’architettura tipica dei Nabatei, molto semplice e lineare con geometrie ben delineate.

    Un altro monumento che si trova a poca distanza è l’Altare del Sacrificio, al quale si accede attraversando una strada interamente scavata nella pietra che porta in cima al Jebel Madbah, dove si trova l’altare con due obelischi scolpiti e varie vasche e catini che venivano usati per la purificazione. Un luogo dal quale si può ammirare un bellissimo panorama.

    Sempre con la stessa tecnica dello scavo nella roccia fu realizzato l’Anfiteatro romano, che per le sue grandi dimensioni era in grado di contenere fino a 3000 spettatori. Scolpite nella falesia si possono ammirare anche le tombe reali, caratterizzate da elementi scultorei di grande pregio che rappresentano la storia della città dal tempo del regno di Areta IV fino ai romani.

    Percorrendo la Strada delle Colonne si arriva fino alla Porta Traiana, situata lungo la via principale della città con le sue grandi colonne costruite utilizzando roccia arenaria.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?