Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      08/08/2016 - 

    Rio: Scopriamo insieme tutti gli atleti italiani

    Federica PellegriniAlle Olimpiadi 2016 che si stanno svolgendo in questi giorni a Rio de Janiero, la squadra italiana si è presentata con grandi numeri, portando quasi 300 atleti. L’Italia deve fare i conti con alcune assenze importanti come quella di Gianmarco Tamberi, nel salto in alto, e con lo stop dovuto ai problemi di doping di Alex Schawrzer e della giocatrice di beach volley, Orsi Toth.

    Da venerdì 5 agosto si stanno svolgendo le prime sfide e stanno arrivando le prime soddisfazioni, così come le prime delusioni. Scopriamo insieme tutti gli azzurri che hanno l’opportunità di scrivere la storia dello sport d’Italia nelle competizioni di Rio De Janeiro.

    Numeri e curiosità della delegazione italiana

    Della delegazione azzurra fanno parte 155 uomini e 142 donne, cifra che indica una crescita del numero delle atlete femminili che partecipano ad una Olimpiade. Tra questa, la più celebre è certamente la portabandiera, Federica Pellegrini.

    Il tiratore Giovanni Pellielo, che con quella di Rio è arrivato alla settima partecipazione olimpica, è anche il più "anziano" dell’intero gruppo, mentre la più giovane è una nuotatrice, la diciassettenne Sara Franceschi. La disciplina con più atleti a Rio è quella dell’atletica leggera, che schiera 38 atleti e precede di poco il nuoto che ne annovera 35.

    Nutrita, come sempre, anche la partecipazione degli schermidori, che porteranno in pedana ben 17 atleti. Canottaggio e ciclismo sono ex-aequo con 18 atleti ciascuno. Nelle competizioni di squadra, non qualificate le compagini di calcio e basket, sono invece presenti in Brasile le nazionali maschili di pallanuoto e volley.

    Tra aspettative, prime vittorie e delusioni

    Alla vigilia della partenza per le Olimpiadi, il presidente del Coni, Malagò, ha ipotizzato un medagliere azzurro con 25 medaglie totali, ma non nasconde di puntare ad un numero ancora più alto, e soprattutto a rimanere nella "top ten" delle nazioni, come è già successo durante i giochi olimpici di Londra.

    Sono già arrivate le prime emozioni e, in alcune gare, il tricolore italiano è già stato issato sul gradino più alto del podio. Proprio dalla scherma arrivano le prime soddisfazioni: Daniele Garrozzo ha conquistato l’oro, battendo nella finale del fioretto maschile, lo statunitense Alexander Massialas.

    È storico l’oro anche di Fabio Basile, che ha avuto l’onore di conquistare il 200° oro azzurro della storia delle olimpiadi, nella disciplina dello Judo. Nella stessa disciplina ha vinto la medaglia d’argento anche Odette Giuffrida. Argento anche per le due nuotatrici Cagnotto e Dallapè che si sono distinte nei tuffi. Il primo bronzo, invece, porta il nome della ciclista Elisa Longo Borghini.

    Grandi aspettative, inoltre, ci sono per alcuni sportivi: si attendono, infatti, gli exploit di Gregorio Paltrinieri e della Pellegrini, che puntano all’oro, ma ci sono speranze di medaglia anche con Detti e Dotto. Altre medaglie potrebbero arrivare dalla boxe, dal judo, dal ciclismo nella gara su strada individuale e dal tiro con l’arco. 

    Nel frattempo, purtroppo, non mancano le prime delusioni: su tutte l’uscita di Roberta Vinci nel torneo femminile di tennis e l’abbandono, a causa di un bruttissimo infortunio, del ciclista Vincenzo Nibali.

     

    Fonte Immagine: www.coni.it

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?