Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      26/09/2014 - 

    Svizzera: 5 mete da non perdere

    Sdraiato all’ombra di una foresta di abeti, ti stai rilassando ascoltando la voce della natura dettata dal rumore di acque cristalline e il cinguettare degli uccelli, quando ad un tratto… di sobbalzo, il rumore della sveglia ti riporta con i piedi per terra ricordandoti che devi andare a lavoro. Se tutto ciò ti sembra molto famigliare hai evidentemente bisogno di una vacanza.

    Il cuore dell’Europa fa al caso tuo. Qui potrai passeggiare tra i prati e le montagne più belle del mondo ritrovando il tuo naturale benessere. Proprio la Svizzera ti offrirà una grande varietà di paesaggi e scenari suggestivi: dalle cime alpine ai laghi più belli d'Europa, dagli imponenti ghiacciai alle spettacolari cascate, e ancora, dalle gole profonde alle placide verdi valli.

    Ecco 5 mete che non potete assolutamente perdere nella vostra vacanza in Svizzera:

    1. BernaBerna: partiamo dalla la capitale della Federazione Elvetica, situata sul fiume Aar. Il più famoso monumento di Berna è lo Zytglogge, la medievale torre dell’orologio, con i suoi eclettici pupazzi animati. Altri siti degni di nota sono la Bundeshaus (la sede del parlamento e dell’amministrazione federale) e la cattedrale Münster. La stessa città vecchia di Berna, che sorge su una penisola, è uno dei patrimoni mondiali dell’umanità dell’Unesco. Ricordatevi di trattenere il fiato se darete un’occhiata al piccolo paese di Interlaken, situato in un paesaggio naturale fantastico, lungo la catena dei monti Jungfrau e con i due laghi di Brienz e di Thun che la circondano. Giacchè ci siete, non perdete l’occasione di scattare un originale selfie nella Casa-Museo di Albert Einstein: è proprio nell’ufficio brevetti di Berna, infatti, che il geniale scienziato elaborò la teoria della relatività. Se vuoi arrivare a Berna in aereo, prenota ora la tua auto.
    1. ZurigoZurigo: siamo di fronte alla città più grande della Svizzera, capoluogo del canton Zurigo. Eletta, secondo la classifica dell’autorevole rivista britannica Monocle, la città più vivibile al mondo nel 2012 e seconda nel 2013, è una tappa imprescindibile del vostro viaggio in Svizzera. Ha tantissimo da offrire: un ricco panorama culturale con più̀ di 50 musei e oltre 100 gallerie, così come una movimentata vita notturna. Con il lago, gli ampi boschi e le colline, è la città perfetta per voi che siete alla ricerca di puro relax. La vostra visita potrebbe tranquillamente iniziare proprio dal lago che con la sua forma incurvata, costeggiato sulla riva meridionale dal paesaggio ricco di valli, ruberà non pochi scatti al vostro smartphone. Proseguendo, la presenza sarà obbligatoria al museo Schweizerisches Nationalmuseum, che offre un'interessante panoramica sulla storia della città, e nel Kunsthaus troverete la galleria d'arte più bella di Zurigo. Se sceglierete di partire a novembre dovete assolutamente ammirare il belvedere: l'Uetliberg, il monte alle porte della città, vi farà godere di una maestosa vista a 360° sulla città e sul lago, fino alle Alpi. Piccola curiosità: solo in questo periodo dell’anno la sua cima supera spesso la coltre di nebbia che avvolge Zurigo.
    1. LucernaLucerna: scegliete questa tappa se viaggiate in famiglia: in qualsiasi stagione risulta essere una città piacevolissima e con tante cose da fare e da vedere con i bambini. Fra le sue principali attrazioni potrete attraversare, incuriositi, il Kapellbrücke che con i suoi 170 metri risulta essere uno dei ponti coperti più vecchi d’Europa. Tanto spazio anche per gli amanti della storia dell’arte visto che questa cittadina Svizzera ospita non pochi edifici storici adornati di affreschi. Difficilmente vi ricapiterà di apprezzare la collezione Rosengart o l’interessante giardino dei ghiacciai Gletschergarten, con le sue marmitte giganti risalenti all'epoca glaciale. Proprio all’interno del giardino troverete un esclusivo divertimento: lo storico labirinto degli specchi, dove i bambini potranno divertirsi con gli specchi deformanti e i suoi giochi di riflessi a trarre in inganno. Ultima tappa, ma non per importanza, sarà percorrere la funivia che attraversa le pendici dei monti Pilatus, Stanserhorn o Rigi.
    1. GinevraGinevra: Nota a molti come la Piccola Parigi, è il luogo dove le Nazioni Unite hanno scelto di collocare la loro sede. Non male come inizio, vero? Iniziate col visitare l'orologio fiorito, uno dei luoghi più amati di Ginevra, interamente disegnato con i fiori, che troneggia sul Jardin Anglais a ridosso del lungolago tra pont du Mont Blanc e il Quai Gustave Ador. Sotto la voce “luoghi più importanti” troverete il Museo internazionale della Riforma collocato nella storica Maison Mallet, che vi illuminerà su particolari interessanti riguardo la storia della Riforma Protestante iniziata da Giovanni Calvino. Se avete già nostalgia di casa, a dieci minuti dal centro storico di Ginevra, troverete il Carouge, quartiere popolare di stampo italiano (le sue casette basse ricordano le tipiche costruzioni sarde NDR). Da sempre pittori e artigiani si ritrovano in questo quartiere trasformandolo in una sorta di luogo d’arte. Non pensateci due volte a visitare i suoi giardini segreti e la chiesa in stile barocco piemontese di Sainte-Croix: non ve pentirete.
    1. BasileaBasilea: ci sarà un motivo se Erasmo da Rotterdam o lo stesso Nietzsche scelsero di portare avanti i loro studi nell’università di quest’ultima, prestigiosa meta che stiamo per consigliarvi. Dirigendovi presso la Marktplatz (Piazza del Mercato NDR) farete un viaggio e due servizi: dopo aver passeggiato tra il variopinto e caratteristico mercato della frutta, infatti, potrete entrare nel palazzo comunale (Rathaus) ad ammirare la Ratsimmer (la camera del consiglio), il cortile interno (Innenhof), oltre che i suggestivi portici e la graziosa torre. E che dire del Museo Jean Tinguely? Concepite dall’artista visionario, tutte le opere che troverete saranno in movimento. Proprio così: motorini elettrici che muovono leve, ruote, bracci snodati, crani di animali, bambole, strumenti musicali danzeranno di fronte ai vostri occhi! Stupefacente. Se amate la musica, continuate il vostro viaggio sulle note del Museum of Music tra trombe, tromboni, tamburi, tastiere, registratori, organi, violini, chitarre, sassofoni e chi più ne ha più ne metta. Il tutto esposto nella celle dell'ex prigione del Lohnho a rendere suggestivo il tutto.

    Affrontate una di queste avventure mettendo in valigia abiti pratici e intercambiabili per ovviare ai capricci del clima. Se decidete di partire durante l’inverno, inoltre, non sarebbe male portare con voi capi molto pesanti e caldi. Immancabile, in questo periodo, l’ombrello o l’impermeabile.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?