Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      14/03/2019 - 

    Alla scoperta di San Daniele del Friuli e delle sue eccellenze gastronomiche

    San Daniele del Friuli San Daniele del Friuli è una località conosciutissima sia per quanto riguarda il turismo che per la gastronomia. Qui infatti si produce l’omonimo prosciutto e si possono gustare anche altri piatti della tradizione oltre che godere delle tante attrazioni offerte dal territorio.

    Una visita a San Daniele del Friuli può iniziare con un volo per l’aeroporto Ronchi dei Legionari di Trieste dal quale si può proseguire dopo aver effettuato il ritiro di un’auto a noleggio; una operazione che si svolge con grande celerità e tranquillità grazie a TiNoleggio.

    San Daniele del Friuli e le sue attrazioni

    Chiesa San Daniele del Friuli Nella cittadina friulana sono molte le attrazioni che meritano una visita ad iniziare dal Duomo, di epoca settecentesca, che si trova nella parte alta della città ed è intitolato a San Michele Arcangelo, con una facciata in stile barocco con diversi elementi in stile neoclassico, e l’interno suddiviso in tre navate nel quale si possono ammirare delle opere d’arte di grande pregio tra cui il fonte battesimale ed una tela dipinta da Antonio de’ Sacchis che raffigura la Santissima Trinità.

    Altra chiesa di grande valore è quella di Sant’Antonio Abate con i suoi affreschi rinascimentali che rappresentano sia i profeti che i quattro evangelisti e lo stesso santo a cui è dedicata la chiesa, oltre che immagini della vita di Gesù, affreschi che l’hanno resa nota come "la piccola cappella Sistina del Friuli".

    In un palazzo settecentesco, palazzo Masetti – De Concina, si trova il Museo del Territorio nel quale sono in mostra anche delle opere che furono ritrovate in zona dopo lo spaventoso terremoto che colpì il Friuli nel 1976. Tra le attrazioni si segnalano anche la Spianata del Castello, con i resti della sua torre ed alcune parti rimaste dei terrapieni, la Biblioteca Guarneriana all’interno della quale si trovano antichi codici miniati e La Porta Gemona che faceva parte del sistema di difesa del castello e fu eretta nel 1579. Dalla sua torretta difensiva si poteva tenere sotto controllo il territorio che circonda la cittadina.

    Il Prosciutto di San Daniele

    Prosciutto San Daniele Questo prosciutto è una delle innumerevoli DOP che si trovano nel nostro paese e viene prodotto solo nel territorio di San Daniele del Friuli da 31 aziende, in accordo ad un rigido "disciplinare" che ne fa uno dei salumi maggiormente riconoscibili e apprezzato della gastronomia italiana.

    Per la sua preparazione vengono utilizzate solo cosce di maiali italiani e sale marino, senza utilizzo di aromi. Le caratteristiche principali sono il gusto dolciastro e la grande consistenza che lo rendono unico ed apprezzato dai bongustai, non soltanto italiani.

    Per essere posto in vendita sono necessari almeno 13 mesi di stagionatura, dopo i quali il prosciutto di SanDaniele si presenta con un uniforme colore rosso sul quale spiccano delle venature di grasso.

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?