Nazione di residenza del conducente
IT
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Codice convenzione:
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

      05/04/2019 - 

    A spasso per le Marche con Sara Boccolini e TiNoleggio

    TiNoleggio Marche Rieccoci pronti a ripartire alla scoperta del Bel Paese, questa volta siamo nel centro Italia, nelle Marche, e ad accompagnarci ci pensa una marchigiana doc, Sara Boccolini autrice del Blog Viaggio AnimaMente!

    Pronti? Partiamo!

    Giorno 1: Ancona e la Riviera del Conero

    Duomo San Ciriaco Ancona Il tour delle marche parte dall’aeroportodi Ancona, dove Sara ritira la sua auto a noleggio, prenotata con TiNoleggio, prontissima a partire alla volta del capoluogo marchigiano.

    La prima tappa è il Duomo di San Ciriaco, simbolo di Ancona, una delle chiese medievali più belle della regione e dalle quali si gode di una panoramica a dir poco spettacolare sul mare e sul porto della città.

    Dal Duomo arriviamo fino al Passetto, il monumento edificato in commemorazione ai Caduti della Prima Guerra Mondiale e tappa obbligata durante una visita alla città. Proprio da qui si gode di una vista a strapiombo sul mare!

    Una scalinata ci accompagna verso la spiaggia del Passetto, per ammirare le grotte dalle porte colorate – molto affascinanti – e un altro simbolo di Ancona, ovvero la Seggiola del Papa.

    Ci lasciamo alle spalle il capoluogo per dirigerci verso la Riviera del Conero, uno dei luoghi più apprezzati della regione.

    Una sosta a Portonovo, Mezzavalle e la Spiaggia Urbani per apprezzare gli scorci e le baie della splendida Riviera del Conero.

    L’ultima tappa di questo Giorno 1 è Offagna, bellissimo borgo medievale in cui abbiamo gustato la tipica Crescia con le foglie di campo...una prelibatezza!

    Giorno 2: dalle Grotte di Frasassi a Urbino

    Grotte di Frasassi Salutiamo il mare per partire alla volta di Genga, dove si trovano le suggestive Grotte di Frasassi. Meraviglia naturale nel cuore delle Marche, le grotte carsiche sotterranee si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi e regalano un’esperienza strabiliante!

    Lungo la strada per arrivare a Urbino, una piccola deviazione ci porta a Caudino, un fantastico paesino medievale in cui ci siamo fermati per una bellissima foto panoramica!

    Ed eccoci arrivati finalmente a Urbino, città d’immensa ricchezza storica e artistica che fu uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano.

    Urbino vanta non solo un centro storico riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 1998, ma anche una Università tra le più importanti e dinamiche d’Italia, nonché dei palazzi magnifici come PalazzoDucale, uno dei più interessanti esempi architettonici e artistici del Rinascimento italiano.

    A proposito di arte, ricordiamo che la città ha dato i natali al grande pittore e architetto Raffaello Sanzio, e quindi una visita al Museo Casa di Raffaello è d’obbligo! 

    Giorno 3: Gradara e Corinaldo

    Gradara Dopo aver trascorso la notte a Urbino, siamo pronti a partire alla volta di Gradara, il Borgo dei Borghi 2018!, conosciuta soprattutto per la sua bella Rocca che ha fatto da sfondo alla tragedia di Paolo e Francesca.

    Da Gradara torniamo verso la provincia di Ancona, a Corinaldo, uno dei borghi più belli d’Italia, conosciuto come il paese dei matti. Vi consigliamo una visita in Primavera, per prendere parte alla divertente “Festa dei Folli”!

    Grazie per esserti iscritto!
    Hai bisogno di aiuto?