Nazione di residenza del conducente
GB
Età conducente

Inserisci i dati anagrafici del conducente principale affinchè possa essere calcolato un corretto importo assicurativo

ritiro
Attenzione, nessun punto di ritiro attivo nel comune indicato.

Di seguito elenchiamo una lista di comuni limitrofi, che presentano un centro noleggio:

Purtroppo non ci sono punti affiliati nell'arco di 0 chilometri dalla città indicata.

    Noleggio auto a Cambridge - Le offerte low cost

    noleggio auto a CambridgeNell'Inghilterra orientale, a circa 100 km da Londra, sorge Cambridge.

    Una volta atterrati al Cambridge International Airport è possibile noleggiare un'auto e partire alla scoperta della città.

    Antico centro universitario e moderno polo tecnologico (è soprannominata Silicon Fen), Cambridge, adagiata sul fiume Cam, è una città affascinante e piena di vita. 

    I tesori di Cambridge

    noleggio auto a Cambridge: cosa vedereCambridge ha molto da offrire al turista e nonostante non sia particolarmente grande, non è, come molti credono, una destinazione "toccata e fuga": un solo giorno non è sufficiente per apprezzarla come merita. 

    Per scoprire l'atmosfera unica che pervade la città, ci si può concedere una passeggiata fino a The Back's, zona pittoresca sita lungo la riva del fiume Cam, a est di Queen's Road.

    Da qui, si può raggiungere facilmente il King’s College, uno dei 31 college della prestigiosa "Università di Cambridge". 

    Fondato da re Enrico VI nel 1441, ospita una pregevole cappella tardogotica edificata, in buona parte, con pietra proveniente dall'abbazia di Ramsey (nel Cambridgeshire).

    Caratterizzata dalla più grande volta a ventaglio del mondo custodisce un bellissimo dipinto di Pieter Paul Rubens, "L'adorazione dei Magi".

    Altro college da visitare è il Trinity. Fondato nel 1546 è stato frequentato da Isaac Newton, Vladimir Nabokov, James Clerk Maxwell, Ludwig Wittgenstein e Bertrand Russell.

    In Trumpington Street, sorge uno dei musei più importanti della città: il Fitzwilliam Museum (il nome è un omaggio del suo benefattore: Richard Fitzwilliam).

    Ospitato in un delizioso edificio (opera di Charles Robert Cockerell), questo piccolo polo espositivo custodisce numerose opere di scuola italiana (Canaletto, Tintoretto, Lorenzo Lotto e Lattanzio Gambara), fiamminga (Jan Brueghel, Pieter Bruegel, Anthony van Dyck e Peter Paul Rubens) e francese (Eugène Delacroix, Paul Gauguin e Pierre-Auguste Renoir).

    Tra i tanti ponti che costellano la città, uno dei più interessanti è sicuramente il Mathematical Bridge ("Ponte matematico") che unisce la parte più antica del Queens' College con quella di nuova costruzione.

    Leggenda vuole che fu progettato da Isaac Newton senza l'ausilio di bulloni o dadi. 

    Hai bisogno di aiuto?